TEMPO LIBERO: Anche il volontariato può diventare arte. Eliana Gagliardoni premiata al Comune di Milano

Vi ricordata della mostra fotografica “Cuori senza frontiere” , allestita in via Moscova, 11 presso la Fondazione del Fratelli di San Francesco d’Assisi dalla milanese Eliana Gagliardoni, alla quale avevo assistito qualche settimana fa? Ieri, ho saputo che la fotografa riceverà un “Award al merito 2017” per essersi contraddistinta “per aver realizzato attraverso la sua arte e la sua sensibilità un lungo e impegnativo progetto fotografico sul volontariato a Milano”. “Cuori senza frontiere”, infatti, è una mostra no profit, che testimonia lo scambio reciproco tra chi dona e chi riceve. L'esposizione composta da 90 scatti in bianco e nero, testimonia i luoghi di incontro, le iniziative e i volti di tanti volontari impegnati in 14 Associazioni presenti sul territorio di Milano e provincia. Le fotografie spaziano dall'assistenza ai disabili alle lezioni di italiano per le donne immigrate; dalle iniziative per i poveri, gli emarginati e le famiglie colpite dalla crisi economica al sostegno per gli anziani, le persone affette da patologie oncologiche e gli animali abbandonati. Se ne sente parlare continuamente dalla cronaca, ma attraverso la lettura artistica di Eliana, i disagi e le difficoltà dei senzatetto e dei più bisognosi, riescono a colpire il cuore del pubblico. Tanto che la mostra, a grande richiesta, resterà aperta fino al 31 di maggio. Domani alle ore 10.30 Eliana sarà premiata a Palazzo Marino per mano della Direttrice dell’Award Rachele Capristo e la Presidente della Federazione Italiana Donne Arti Professioni affari, Fatima Chirillo, col patrocinio del Comune di Milano. Che Elena e i protagonisti della sua mostra siano i testimoni di un miglioramento tutto italiano.