SALUTE: IL DOLORE CRONICO VA TRATTATO, LO DICE LA LEGGE

FONDAZIONE ISAL E "CENTO CITTA' CONTRO IL DOLORE"

Dalla promulgazione della legge 38 del 15 marzo 2010, è stato riconosciuto il dolore come condizione di malattia che influisce sul benessere delle persone condizionandone la vita, il lavoro e le relazioni sociali. Grazie a questa legge, chi soffre di dolore cosiddetto cronico, ha il diritto di avere accesso ad una cura personalizzata calibrata al suo problema. La Fondazione ISAL che, da ben 12 anni, nel mese di ottobre, organizza e promuoveCento città contro il dolore creando, su tutto il territorio, una rete di specialisti e volontari impegnati a offrire consulenze mediche gratuite e a partecipare a iniziative di informazione e promozione, anche quest’anno è scesa in campo. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo non ha compromesso il programma.

APPUNTAMENTO IN STREAMING

 L’iniziativa che per il sesto anno consecutivo ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica per il suo valore, avrà il suo momento clu sabato 24 ottobre: al Palacongressi di Rimini, a partire dalle ore 17, è in programma una trasmissione in diretta streaming sui canali della Fondazione ISAL (sito web, pagina Facebook e canale YouTube) e su Icaro TV (quindi con copertura per la Regio ne E.R.) dedicata ai dieci anni della Legge 38/10, una legge che ha segnato uno spartiacque fondamentale nell'organizzazione della cura del dolore in Italia. Tra gli ospiti in streaming Livia Turco e Maria Pia Garavaglia ex Ministri della Salute, Lucio Romano del Comitato Nazionale per la Bioetica – Presidenza del Consiglio dei Ministri, De Carolis Giuliano Presidente FederDolore-SICD Società Nazionale dei Clinici del Dolore, le professoresse Maria Antonietta Stazi e Virgilia Toccaceli dell’Istituto Superiore di Sanità e il Prof. Antonello Bonci del Global Institutes on Addictions (GIA –Miami, USA). Sarà interessante ascoltare, oltre il dialogo delle autorità, anche le testimonianze di vita di coloro che hanno sofferto di dolore cronico: la musicista e scrittrice Teresa De Sio, il compositore-musicista Franz Di Cioc cio (PFM), l’attore Gabriele Cirilli, il pluricampione del mondo di paraciclismo Michele Pittacolo, il giornalista Alessandro De Angelis assieme ai volontari, sia cittadini , sia sanitari protagonisti di queste giornate, daranno voce al Dolore Cronico affinché si comprenda come affrontarlo e dove trovare gli esperti per la sua cura.

IMPORTANZA DI UN CONFRONTO

 Perché è bene confrontarsi per capire quale siano i passi importanti da fare, soprattutto nell’aggiornare il concetto di cura multidisciplinare e di equipe. In tutto il mondo il 5-8% delle malattie con dolore cronico risultano incurabili e condizionano drammaticamente la vita delle persone. Quali specialisti, quali professionisti e con quali competenze si avvalgono di "modelli multi-professionali che condividono obiettivi comuni, che scambiano conoscenze e competenze, che praticano paradigmi di prevenzione, cura, riabilitazione, pain-management, facendo dell'empatia il primo elemento di conoscenza verso il malato, verso la sua famiglia e verso loro vissuto? Chi soffre di male cronico non deve essere lasciato solo, ma deve essere aiutato. www.fondazioneisal.it