GITA FUORI PORTA: PRONTI, PARTENZA E VIA ALLA SCOPERTA DEL PIEMONTE

Siete amanti della bicicletta? Non so quanti di voi bikers abbiamo mai avuto l’opportunità di conoscere il Piemonte e le sue meraviglie, attraversando su due ruote le antiche vie astigiane dei pellegrini medievali, o percorrendo le famose vie del sale tra le Alpi e il mare. Di certo, le colline del Monferrato, Patrimonio Unesco, non possono essere trascurate con i loro profumi di vino e il fascino di filari, delle specule sotterranee in pietra da cantone scavate a mano del 1800 nelle abitazioni conosciute come infernot e per l’attrattiva delle cantine storiche. Di cosa sto parlando? Di un mondo che vale la pena scoprire, magari di domenica, da soli, in famiglia: non c’è che l’imbarazzo della scelta tra 17 parchi e riserve, 200 strutture ricettive, proprio a misura di biker e poi ancora castelli e borghi, pianure colline e la bellezza di 355 comuni da scoprire. Come dicono i piemontesi, tra bric e foss, la regione del Roero e delle Langhe, le zone dell’Alessandrino e dell’Astigiano, il Cuneese e il Biellese, offre paesaggi e scorci straordinari, da vivere proprio a cavallo di una bicicletta. Senza lasciarvi inebriare dai vini Dop, Docg e Igp per i quali la regione Piemonte e famosa nel mondo, potrete affidarvi a Piemontebike.eu, il portale realizzato i sinergia con la Regione Piemonte e cercate la proposta più congeniale a voi. Proprio consultando il portale si possono avere le informazioni turistiche necessarie per vivere a pieno agio: strutture con servizi dedicati, puntinoleggio e assistenza e anche itinerari circostanziati per difficoltà, lunghezza, pendenza, caratteristiche tecniche e paesaggistiche. Perché il Piemonte, oltre a paesaggi mozzafiato regala arte e sapori, storia e anche il piacere del movimento su due ruote alla portata di tutti. Non siete esperti della bici? Nulla di male, sappiate che ogni percorso è modulabile a seconda della durata: tanto, c’è l’accoglienza tutta dedicata al turista in bici. Basta consultare Piemontebike.  Ma quanti sono questi percorsi? Tra i 100 itinerari, è sufficiente ricercare quello che più vi intriga: in base alla area geografica o per temi o in base alla tipologia di bici. Certo l’ideale sarebbe farli tutti. Pedala e pedala, si può scoprire l’amorevole e gustoso Piemonte che ancora racconta di stori e di emozioni. Pronti, partenza via!