ECCELLENZE: IL GRUPPO FS CORRE SUI BINARI CONTRASTANDO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Tra uno sbaffo rosso di rossetto e l’altro, ci stiamo avvicinando al 17 dicembre, proclamata nel ‘99 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite come la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne. Ecco perché in tutto il mondo si organizzano iniziative speciali, conferenze, seminari al fine di sensibilizzare e informare tutti, nessuno escluso, rispetto al grave problema globale.

In Italia, anche i lavoratori del Gruppo FS Italiane si sono uniti aderendo all’iniziativa Scarpe Rosse. Di cosa si tratta? Occorre sapere che la scarpa rossa è diventato il simbolo delle vittime delle violenze. Ecco perché i dipendenti del Gruppo FSI hanno portato sul posto di lavoro delle calzature rosse che sono diventate soggetto poetico di fotografie. O singolarmente o in gruppo, le scarpe rosse sono le testimonial di un movimento nato per ricordare a tutti che non si può restare indifferenti a questo tema.

Oltre alle Scarpe Rosse, oggi è partito da Catania per Palermo un treno speciale organizzato dalla Regione Siciliana e intitolato Tu non sei sola,  dove 50 studenti delle due città sicule hanno improvvisato un flash mob, hanno piantato un ulivo in stazione e hanno scoperto una targa a ricordo delle vittime di violenza. A Reggio Calabria San Gregorio, le lavoratrici del Comitato pari opportunità del Gruppo FS Italiane, per sensibilizzare le persone, i viaggiatori e i cittadini, hanno incontrato le rappresentanti dell’associazione Il cuore di Medea , attiva ad accogliere donne vittime di violenza in appositi locali della stazione. Anche il Nord si è mobilitato e sia a Bolzano, sia a Genova è stata allestita una mostra fotografica sul tema. Questa mattina anche nella stazione di Ravenna è stato improvvisato un flash mob. Insomma, grande dinamismo tra i dipendenti del Gruppo Fs attorno al tema della violenza sulle donne. Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane, ha incontrato oggi una delle autrici degli scatti in rappresentanza delle tante donne che hanno aderito con entusiasmo. “L’impegno del Gruppo FS nel contrasto contro gli atti di violenza sulle donne è costante” ha ricordato Gianfranco Battisti. “Il nostro Gruppo tutela le persone da atti di violenza e combatte qualsiasi atteggiamento o comportamento discriminatorio o lesivo della persona, delle sue convinzioni e delle sue preferenze. Crediamo fortemente nei valori dell’inclusività e diversità con l’obiettivo di valorizzare i talenti professionali e attuando best practice nei processi industriali”.  

La violenza fisica, psicologica, verbale o sessuale, è un fenomeno che tutti i dipendenti del Gruppo, ad ogni livello di responsabilità lavorativa, combattono da sempre perché ogni donna ha il diritto di vivere in totale libertà e di essere rispettata come essere umano. Non a caso, il Comitato per le Pari Opportunità del Gruppo FS Italiane collabora con le esperte dell’Associazione Nazionale Volontarie del Telefono Rosa - Onlus, nata nel 1988 a difesa di donne che subiscono violenza fisica, psicologica, economica e sessuale. Servizi di ascolto e accoglienza, consulenza legale e psicologica, sostegno alla genitorialità, sportelli antistalking sempre attivi sono solo alcune delle attività che Telefono Rosa porta avanti. FS Italiane sostiene Valore D, l’associazione di grandi imprese creata per sostenere la leadership femminile al fine di valorizzare le donne nella loro crescita professionale. Senza trascurare che il Gruppo FS Italiane si impegna costantemente nel promuovere l’inclusività e la diversità anche attraverso Women in Transport – EU Platform for Change, la piattaforma, di cui il Gruppo fa parte, nata per equilibrare il settore dei trasporti dal punto di vista di genere e favorire l'occupazione femminile, che a livello europeo raggiunge solo il 22% in questo settore.