BENESSERE: La doccia Vichy al Relais Santo Stefano è un'esperienza di lusso

Vi è mai capitato di godere del piacere di una doccia Vichy? E’ vero, è difficile riuscire a stare al passo delle evoluzioni e, a volte, delle rivoluzioni del mondo del benessere, ma la doccia Vichy è ormai un must irrinunciabile per coloro che veramente volessero godere di un trattamento privilegiato, rilassante e, nel contempo, terapeutico per la circolazione, per la cellulite e per la semplice tonificazione. Perché l’acqua è un bene davvero prezioso e la doccia Vichy ne sfrutta i benefici. Ne avevo sempre sentito parlare, la curiosità è sempre stata tanta, finché, al Santo Stefano Relais di Sandigliano, in provincia di Biella, ne ho scoperto la magia, avvicinandomi al benessere di lusso. Che c’entra Biella con il benessere? Occorre sapere che, notoriamente, l’acqua di Biella è definita come “acqua del benessere” e al Santo Stefano Relais ne hanno saputo cogliere l’eccezionalità creando una Spa Nuxe, riproponendo le atmosfere tipiche della famosa Spa parigina di Rue de Montorgueil evidenziate anche dalla professionalità delle operatrici formate dalla medesima scuola della prestigiosa culla del benessere. Qui, nella tranquillità della campagna piemontese, i profumi della Spa Nuxe, i dettagli dorati e i materiali che rendono omaggio alla natura, riescono a catapultare il cliente in uno spazio adimensionale, senza tempo né confini, ma solo sospesi nella pace e nella tranquillità: dopo aver goduto di un bagno turco e di una sauna finlandese e magari anche di un idromassaggio, non ci si può perdere la doccia Vichy che il Santo Stefano Relais propone ai suoi ospiti come una chicca, un’opportunità, un’esperienza, insomma, un trattamento top che è meglio non lasciarsi sfuggire, visto che in Italia sono poche le Spa che ne dispongono. Come funziona? Anzitutto, non pensate alla classica doccia in piedi: la doccia Vichy, nata in Francia e utilizzata nei centri talassoterapici, prevede che l’ospite si stenda su un lettino, ovvero un materasso ad acqua. In alto, ad una distanza ravvicinata dalla persona, vengono posizionati i getti d’acqua che massaggiano il corpo trasmettendo sensazioni di relax. L’effetto pioggia della doccia ad effusione è sicuramente rilassante, ma aiuta anche a tonificare i tessuti grazie all’intensità variabile della caduta dell’acqua che, in relazione alla temperatura, può avere anche effetto di rassodamento e di stimolazione della circolazione. Un vero massaggio acquatico, dunque. Ma non è tutto, perché mentre l’acqua scorre lungo il corpo, mani esperte ed energiche delle operatrici si possono concentrare in trattamenti su misura come scrub o linfodrenante, rigeneranti, anti-aging, o in base alle richieste dei clienti anche più esigenti: alla Spa Nuxe del Santo Stefano Relais sono garantite prestazioni al altissimo livello, sia manuali, sia di tecnologia. Nuxe docet, in attesa della prossimo capitolo, in fase di definizione